Home » Colli Euganei » Autori » Libri » I Colli Euganei nella Memoria

I Colli Euganei nella Memoria

Colli Euganei nella Memoria

I Colli Euganei nella Memoria
Di Danilo Montin

Vecchie Storie, Antiche Leggende, Canzoni e Tradizioni

Il volume nasce dalla capillare ricerca di Danilo Montin, in tutti i quindici Comuni dei Colli Euganei da Abano Terme a Vo’, di vecchie storie e leggende legate al territorio, riscoperte consultando e confrontando vecchi saggi, anche di oltre un secolo fa, rispettando nella trascrizione i testi originali, patrimonio unico che deve essere tutelato e valorizzato.

Danilo Montin, scrittore estense, ha un animo allegro e curioso, gli piace raccontare barzellette e far ridere le persone, ma sopratutto ama parlare con la gente per conoscere storie, racconti e canzoni dimenticate. La sua curiosità lo porta ad indagare le vecchie tradizioni dei Colli Euganei, le leggende, le filastrocche e le storie che hanno dettato i ritmi di qualche decennio fa.

Il libro si apre con la presentazione della vita dei colligiani, con i loro costumi e le loro usanze, i lavori ormai sconosciuti e la realtà dell’epoca per non dimenticare gli animi delle persone, la loro saggezza e la loro bontà, valori che ormai vanno pian piano sfumando.

Il testo è in lingua italiana con l’eccezione di alcuni termini dialettali, ora ignorati, di cui viene riportata in maniera sistematica la traduzione. Se ne ricava un elaborato semplice, la cui lettura è piacevole ma che ha il pregio di far ricordare il passato mantenendo l’atmosfera di un tempo. Tra le pagine spiccano foto antiche che ritraggono i particolari e i contenuti dei fatti menzionati. Ricche di affetti e di ricordi sono le pagine dedicate ad alcuni personaggi dei Colli Euganei, a volte bizzarri e particolari, qualcuno diventato famoso per le sue eccentricità, le cui caratteristiche vengono tramandate oralmente. Sono episodi di vita vera di persone che appartenevano alla comunità e ad una memoria collettiva che va scomparendo.

Le ultime pagine sono dedicate alle canzoni dei Colli per ricordare che nelle tradizioni vi è la cultura dei nostri padri, uomini semplici che hanno fatto la storia di ogni popolo.

Il risultato che se ne ricava è una serie di reminiscenze e di pensieri che si intrecciano, si allontanano e si mantengono in equilibrio attraverso la lettura di leggende, di racconti e di canti che fanno tornare alla memoria la vita vera dell’epoca. L’autore racconta, attraverso queste pagine, lo splendore di una vita vissuta, le nostre origini e tradizioni, consapevole che il tempo altrimenti ne avrebbe cancellata la memoria.