El Schissotto

El Schissotto

“El Schissotto” è il tipico pane preparato e consumato nella zona dei Colli Euganei e della bassa padovana. Gode di tradizione molto antica, Giovanni Bianco Mengotti lo ricorda nel 1880, come il piatto vincitore di un concorso gastronomico tenuto nel centro di Montagnana.
La caratteristica principale del schissotto è di non avere lievito nell’impasto, caratterizzando così il pane con la tipica forma schiacciata ed appiattita, dovuta alla mancata lievitazione. È un pane condito, nel suo impasto, oltre che farina, acqua e sale, vanno aggiunti grasso di oca, strutto o burro.
La cottura tradizionaler avviene nel camino, sotto un coperchio coperto dalla brace. Un tempo, veniva anche cucinavano sotto il tipico coperchio dentro una buca nel terreno, ricoperto di brace, esaltando così ulteriormente il tipico color nocciola della pagnotta.
Trattando di cucina tipica padovana, Giuseppe Maffioli (attore ed autore padovano), ne consiglia l’abbinamento con salumi e formaggi, anche se per i nostri nonni questo pane costituiva un pranzo completo, grazie all’apporto dei grassi animali contenuti nell’impasto.

Ingredienti:

1kg di farina
1 mestolo di farina di semola (circa 100gr)
600 ml di acqua fredda o tiepida d’inverno
1 cucchiaino di strutto (o olio di oliva extra vergine)
un pizzico di lievito sbriciolato
sale  qb

Preparazione:

Setacciare la farina e aggiungere l’acqua, il mestolo di farina di semola, il sale lo strutto e il lievito sbriciolato. Impastare tutto molto bene fino ad ottenere una palla di pasta molto elastica e la sciare riposare. Sistemare l’impasto nella teglia formando dei tagli diagonali in superficie e infornarne a 180° per 50 minuti circa, fino a che non risulta dorata e non bruciata.


Schizzotto