Home » EnoTavola » Prodotti Tipici Colli Euganei » Gli Asparagi di Pernumia

Gli Asparagi di Pernumia

asparagi_A

Gli Asparagi di Pernumia

L’asparago è probabilmente originario della Mesopotamia antica e delle zone circostanti i fiumi Tigri ed Eufrate. Presso lai Romani si pensava che  l’asparago possedesse delle benefiche proprietà curative in grado di rigenerare il corpo mano e ridargli nuova linfa.
Gli asparagi sono piante poliennali di lunga durata, costituite da un fusto sotterraneo che si allunga all’inizio dell’estate e tende a portarsi verso la superficie del terreno. I fusti, detti turioni, sono di colore bianco finché non spuntano in superficie. A contatto con la luce questi germogli cambiano colore, passando da un colore rosa e violaceo ad un verde più o meno intenso. Nel pentagono della provincia di Padova formato dai comuni di Pernumia, Monselice, Due Carrare, Tribano e San Pietro Viminario i soci della cooperativa Terre Euganee coltivano gli asparagi in 250 ettari, sia di qualità bianca che quella verde. Mediamente la quantità prodotta per ettaro è di 70 quintali per ciclo produttivo.
L’asparago di Pernumia ha una sua peculiarità che lo contraddistingue dagli altri: è poco fibroso che lo rende maggiormente versatile in cucina .
Cucinare con gli asparagi di Pernumia è semplice e veloce: facili da cucinare, si adattano a ogni tipo di preparazione! Che siano serviti come antipasti o come contorno, in primavera gli asparagi non possono certo mancare dalle vostre tavole! Vi proponiamo un piatto super veloce da preparare, una ricetta che vi tornerà utile quando sarete di fretta!

 

insalate-asparagi

 

Insalata di asparagi di Pernumia 
– Laviao e puliamo gli asparagi e fateli lessare leggermente: se non abbiamo tempo di lessarli possiamo servirli crudi tagliandoli semplicemente a julienne sottili.
– Serviamoli con pomodorini secchi, pinoli, mezzo scalogno tritato e, a piacere, del pane grattugiato ripassato in padella con un filo di olio.
– Prepariamo a piacere un paio di uova, che andranno ad accompagnare l’insalata di asparagi nel piatto. Possono essere fatte sia sode che in camicia. A fine cottura condiamo le uova con un pizzico di sale, pepe e un figlio di olio di oliva (magari proveniente proprio dai Nostri Colli!)
– Servite con una vinagrette a base di olio di oliva, aceto balsamico e un cucchiaino di miele!

Buon Appetito a Tutti!