La Faina

20La Faina o Martes foina E.

La Faina
Un’Amica Eclettica

La Faina o Martes foina E. è un mustelide di media taglia, con abitudini notturne. É un’ottima arrampicatrice e tra i carnivori risulta essere una delle specie ecologicamente più adattabili ed eclettiche. Il suo nome deriverebbe dal latino Martius, che significa bellicoso.

Ho i calzini!
La lunghezza del suo corpo varia dai 40 ai quasi 60 cm con circa 20 cm di coda morbida e compatta, per 1-2 kg di peso. Il corpo è ricoperto da un manto lucido marrone nocciola, con parti più chiare all’altezza del muso e della fronte, mentre le zampe sono più scure e sembra quasi che indossi dei calzini.  Sulla gola e nel collo è presente una colorazione biancastra che prosegue sino al ventre. Le orecchie sono tonde ed orlate di bianco, il muso è leggermente schiacciato con lunghissime vibrisse tattili.

Mi piace la frutta!
La sua dieta è essenzialmente onnivora, si basa sul consumo di bacche, frutta, uova, ma si nutre spesso anche di piccoli animali, come ratti, galline, uccelli. I denti sono molto robusti, mascella e mandibola si possono aprire ad angolo retto per consentire di mordere prede anche molto grandi. É infondata la credenza che si nutra del sangue delle prede, è dotata di un molare tubercolato per mascella ed attacca le prede al collo perché è la parte più facile da colpire.

Surplus killing!
Ha una spiccata propensione ad arrampicarsi ed è in grado di passare per aperture di pochi centimetri. Quando caccia in luoghi in cui ci sono molte prede (che non hanno la possibilità di fuggire) ne uccide molte di più del suo fabbisogno. Questo comportamento è legato ad una componete istintiva e viene definito surplus killing.

Sono opportunista!
Piccoli gruppi famigliari si formano solo in estate, durante il periodo dell’accoppiamento. Il maschio, dopo una lotta, si accoppia con tutte le femmine presenti nel suo territorio. Lo sviluppo degli embrioni viene ritardato a febbraio, in modo da far nascere i 3-5 cuccioli in primavera. Lo svezzamento richiede circa un anno e l’aspettativa di vita può raggiungere i 10 anni.

Dove sono!
Predilige luoghi aperti e rocciosi, evita accuratamente ampi spazi aperti e frequenta spesso fienili, case disabitate, solai e coltivi. Nei Colli Euganei la possiamo incontrare di notte ai bordi delle strade ed ai margini del bosco. Si nasconde in cunicoli e nelle cavità degli alberi, seguite le sue tracce nel bosco… ed arriverete alla sua tana! La faina non è cacciabile in Italia ed è inserita tra le specie protette dalla Convenzione di Berna.