Home » Colli Euganei » Natura e Territorio » Funghi » Le più Comuni, Errate, Credenze popolari sui funghi Velenosi

Le più Comuni, Errate, Credenze popolari sui funghi Velenosi

120047568-1dbaab2b-ec5f-42bd-94e0-aebd745bdd82

Le più Comuni, Errate, Credenze popolari
sui funghi Velenosi

Il mondo della micologia è affascinante e curioso ma dobbiamo stare attenti ed imparare a riconoscere i funghi prima di mangiarli o raccoglierli!
Ecco qui alcune semplici regole e suggerimenti da ricordare:

È errato credere che l’annerimento dello spicchio d’aglio, della cipolla, del cucchiaino d’argento o della fede d’oro, messi nella pentola di cottura dei funghi, sia un sintomo della loro tossicità.
Non esiste nessun nesso tra la commestibilità e l’annerimento di questi oggetti.

shutterstock_264057875
È sbagliato credere che i funghi mangiati dalle lumache e da altri animali (il coniglio ad esempio può mangiare impunemente l’Amanita phalloides senza che gli succeda nulla) siano commestibili per l’uomo. Gli animali sono fisiologicamente differente da noi e in alcuni casi possono cibarsi di funghi che per l’uomo risultano mortali.

funghi_e_lumache
– È falso pensare che i funghi siano velenosi quando crescono a contatto con determinate piante o sostanze come stracci fradici, metalli, tane di serpi ecc.

mushrooms-57856_960_720
– È un grave errore comune credere che la velenosità dei funghi si percepisca dal loro colore, odore, sapore o mutamento del colore della carne al tocco. È una falsa diceria quella che porta a pensare che i funghi che hanno l’anello, che sono di colore bianco o abbiano le lamelle non siano velenosi.

post-15250-0-81229100-1336214859
– Non bisogna mai far assaggiare ad un animale domestico, usandolo come cavia per testare la commestibilità o tossicità dei funghi (l’organismo degli animali non reagisce come il nostro) ed inoltre non bisogna far del male ai nostri animali.

post-14013-0-20740000-1355894742
È sbagliatissimo pensare di poter riconoscere i funghi solo grazie alle immagini di un libro. L’unica regola valida è e rimane, la conoscenza micologica sicura delle specie fungine che vogliamo mettere nel tegame. Non bisogna mai fare esperimenti con i funghi, sono meravigliosi e gustosi… ma con i funghi si può anche morire.

Gastone Cusin