Home » Colli Euganei » Natura e Territorio » Funghi » Curiosi » Melastiza chateri

Melastiza chateri

MELASTIZA CHATERI

Melastiza chateri (W.G. Smith) Boudier

Carpoforo: 1-3 cm. di diametro, a forma di coppa, con l’orlo decorato da peli minutissimi di color bruno, (lente) il colore del carpoforo è rosso arancio sia all’interno che all’esterno.
Carne: di consistenza ceracea senza particolari odori o sapori.
Spore: 17-19 x 9-11 micron, ellittiche, ialine, decorate da minuti aculei.
Aschi: 300 x 15 micron, contenenti 8 spore.
Habitat: cresce da maggio a novembre, su terreno nudo nei sentieri o nei coltivi, sopratutto di soia o di mais. Località : Monte Calbarina, Colle di S. Elena, Val  calaona ecc.
Commestibilità: senza valore.
Osservazioni: compare a volte con centinaia di esemplari sulla nuda terra, sopratutto dove è stata seminata la soia, sembrano delle gemme che iluminano il suolo scuro con i loro colori, un piacere per gli occhi, da fotografare.

I Funghi, in Gastone Cusin, Giancarlo Zanovello (a cura di), I Funghi dei Colli Euganei, 2012.
Testo e Foto di proprietà del Gruppo Micologico Naturalistico Culturale di Monselice e Teolo, per loro gentile concessione.