Home » Colli Euganei » Natura e Territorio » Percorsi e Sentieri » Percorsi Colli Euganei » Percorso Orchidea da Este a Rivadolmo per Prà

Percorso Orchidea da Este a Rivadolmo per Prà

Percorso Orchidea Este

Percorso Orchidea
da Este a Rivadolmo per Prà

La primavera è il momento ideale per organizzare una passeggiata o un’escursione tra le meraviglie storiche e naturali della città di Este. Un percorso turistico di 20 km, da fare in bicicletta, a piedi, o perché no, anche in auto o in scooter! Partiamo dal centro storico della cittadina estense, dal parcheggio all’esterno delle mura del Castello in  via Vigo di Torre, giriamo a sinistra in via Petrarca. Procediamo dritti per 2 km costeggiando il Monte Castello, sino a raggiungere la seicentesca Villa Borini.

Mura del Castello di Este
Seguiamo la destra in via Fontana e procediamo dritti nella pianura coltivata, sino al bivio in cui teniamo la destra. Costeggiamo il Canale Bisatto, allo stop seguiamo a sinistra e a metà del ponte procediamo nel tratto di pista ciclabile che corre dietro la Sede del Parco Regionale dei Colli Euganei.

Canale Bisatto
Alla nostra destra nel Monte Murale osserviamo in prospettiva le torri del castello e Palazzo del Principe, costruito attorno al 1500 su progetto di Vincenzo Scamozzi che lo immaginò a pianta quadrata con croce greca inscritta, collegato sul lato settentrionale ad un corpo rettangolare.
Al termine della ciclabile ci troviamo di fronte alla Basilica di Santa Maria delle Grazie, al suo interno si conserva la pregiata tela di Sant’Antonio da Padova con Bambino ed altri Santi di Antonio Zanchi.Oltrepassiamo il ponte delle Grazie e svoltiamo a destra in via Molini, procediamo dritti per svoltare a sinistra in via Restara. Oltrepassiamo il tranquillo quartiere ed arriviamo allo stop della strada regionale. Attraversiamola con attenzione ed imbocchiamo la pista ciclabile che costeggia il Canale della Restara.

Canale Restara
La strada è cinta da una fitta siepe che offre rifugio a molti animali e inoltre svolge un importante ruolo di frangivento e contribuisce alla regolazione delle acque, facilitandone la penetrazione nel terreno. Siamo giunti ora alla frazione di Pra’ d’Este, oltrepassiamo la chiesa, teniamo la destra e dirigiamoci verso l’argine.
Superiamo il ponte e seguiamo ancora a destra, godendoci il panorama che si apre sui Colli Euganei. Arrivati allo stop, prima di superare la strada regionale e procedere dritti lungo l’argine del Canale Brancaglia, fermiamoci a scoprire la Rocca di Ponte di Torre, struttura difensiva dell’ XI sec.

Rocca Ponte Torre
Con i suoi 24 metri di altezza faceva parte di un’ampia rete di strutture di difesa della città. Proseguiamo lungo il nostro percorso, lasciandoci coinvolgere dal Monte Lozzo e dalle sagome degli Euganei che si mostrano all’orizzonte.
Giunti al ponte che divide il Fiume Frassine dal Brancaglia, giriamo a destra e proseguiamo per l’argine del Bisatto in via Sostegno e dopo qualche pedalata arriviamo nel centro storico di Este. Proseguiamo dritti e giriamo in via Zanchi per giungere al settecentesco Duomo.

Duomo-di-Santa-Tecla Este
Procediamo in via dei Cappuccini dove incontriamo l’Arco del Falconetto, oltre il quale si trova l’ingresso secondario di Villa Contarini, conosciuta anche come “Vigna Contarina”, termine rinascimentale per indicare parchi e giardini con reperti archeologici.
La via in ciottolato ci conduce a Villa Kunkler, ex convento dei Cappuccini, dove tra il 1817-18 presero dimora i poeti George Byron e Percy B. Shelley.

museo_atestino
Seguiamo la parte anteriore delle mura del castello, per giungere al punto di partenza da dove possiamo visitare il
Museo Nazionale Atestino e procedere in una passeggiata all’interno dei giardini del Castello ed in Piazza Maggiore, non tralasciando di scoprire le mostre d’arte organizzate nell’ex Pescheria e le botteghe di artigianato e prodotti tipici.

Scarica qui il percorso in pdf: Percorso Euganeamente Este