Home » EnoTavola » Prodotti Tipici Colli Euganei » Pisum Sativum – I Piselli

Pisum Sativum – I Piselli

I Piselli
La Pisum Sativum – I Piselli

sulle nostre tavole dei piselli segna il definitivo arrivo della primavera: è questa infatti la stagione del delizioso legume che germoglia a marzo e che diventa il protagonista delle nostre tavole da maggio in poi. I piselli sono amati dai grandi ma anche dai più piccoli, che sono attirati dalla loro forma tonda e dal loro colore brillante e ne apprezzano il sapore delicato e dolce. Insomma è un vegetale “allegro” molto apprezzato anche perché non richiede grandi trasformazioni.

Il pisello, come la maggior parte dei legumi, era già conosciuto nel Neolitico, periodo corrispondente a circa al 2700 anni fa. Si ritiene sia originario dell’India, ma si tratta di un’ipotesi non ancora completamente accreditata. Attualmente la pianta del pisello è diffusamente coltivata in Asia e nei paesi del mediterraneo, prevalentemente per l’alimentazione umana, ma anche come foraggio per gli animali. L’Italia è uno dei maggiori produttori europei di questo ortaggio.
Il pisello (Pisum sativum L.) è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Fabaceae la stessa famiglia di ceci e soia. Presenta un unico stelo non in grado di auto-sostenersi, che può essere lungo dai 30 cm ai 3 mt, in funzione delle caratteristiche morfologiche della pianta. La radice è a fittone, le foglie sono composte e terminano con un viticcio che ha la funzione di avvolgersi al fusto di altre piante o supporti per sostenere il fusto. I fiori presentano colorazioni variabili (rosa, bianco e verdastro) in funzione della specie e sono riuniti in grappoli. Il frutto chiamato bacello è formato da due valve (carpelli) e racchiude un numero variabile di semi che si differenziano per colore, forma e dimensioni.

Piselli di Baone
I piselli sono una preziosa fonte di sostanze indispensabili per una dieta equilibrata; come gli altri legumi sono ricchi di proteine, mentre le fibre rappresentano il 4-6% del peso e sono rappresentate dalle emicellulose. Il pisello è molto ricco di sali minerali ed oligoelementi, sono presenti in grande quantità anche le vitamine del gruppo B (tranne la B12), la loro quantità nei piselli è da 2 a 5 volte maggiore rispetto a quella delle altre verdure, la vitamina C (purtroppo in parte persa durate la cottura) e la vitamina E, ottimo antiossidante.
I piselli si rivelano un ottimo alimento per i regimi dietetici, 150 gr di prodotto sono sufficienti per soddisfare l’appetito e forniscono solo 120 Kcal, inoltre il loro basso contenuto di amido li rende molto più digeribili e grazie alla loro composizione (ricchezza di carboidrati, fibre e proteine) forniscono energia che viene utilizzata dal corpo in maniera graduale.
Il pisello ha anche alcune proprietà medicinali: l’alto contenuto di potassio lo rende un ottimo diuretico, la presenza di una buona quantità di fibre stimola il transito intestinale migliorando i problemi di stipsi e, vista la quantità di ferro che contengono, i piselli sono anche utili nei casi di anemia. Grazie al contenuto di acido folico e vitamina B6 i piselli aiutano a mantenere in buona salute l’apparato cardiovascolare; studi recenti hanno dimostrato che il consumo di piselli aiuta a tenere bassi livelli di colesterolo LDL (quello cattivo) nel sangue e contribuisce a tenere sotto controllo la glicemia.

Piselli

L’alto contenuto di sali minerali conferisce ai piselli proprietà remineralizzanti ed antistress, ed in particolare, selenio e zinco conferiscono al pisello anche proprietà antiossidanti. Infine, secondo recenti scoperte, pare che questi legumi abbiano importanti proprietà cicatrizzanti: alcune sostanze presenti nei piselli verdi influirerebbero sulla veloce guarigione delle ferite eliminando addirittura i segni sulla pelle, per questo si sta cercando di produrre un particolare unguento a base di un polimero in essi contenuto.
Esistono diverse varietà di piselli: piselli nani, semi-rampicanti e rampicanti, esiste anche una varietà detta “mangiatutto” o taccole di cui si può consumare anche il baccello. I piselli nel nostro territorio vengono utilizzati per preparare degli invitanti contorni, come ingrediente di saporite zuppe oppure per il più tradizionale dei piatti, il rinomato “Risi e Bisi” che con sapienza unisce le virtù del legume alle proprietà del cereale.

Stefano Zanini