Home » Colli Euganei » Arte e Cultura » Tiepolo e i Colli Euganei

Tiepolo e i Colli Euganei

gianbattista tiepolo santa tecla libera este dalla pestilenza

Tiepolo e i Colli Euganei

Provate a riconoscere la città e il paesaggio che fa da sfondo alla bellissima pala d’altare del Tiepolo. Volete sapere se avete indovinato? Continua a leggere….

La città sullo sfondo è Este e la pala d’altare raffigura Santa Tecla (S. Tecla libera Este dalla pestilenza 1759. olio su tela, 675 x 390 cm), protettrice della città, che intercede presso il Padre Eterno per sconfiggere la peste che ha afflitto la cittadina dei Colli Euganei nel 1630.

Posta sull’altare maggiore del Duomo di Este la vigilia di Natale del 1759, è una delle pale d’altare più importanti realizzate da Tiepolo. L’opera rappresenta con drammaticità e forte realismo il momento in cui il Padre Eterno, con un gesto deciso, invita gli angeli a cacciare la peste dalla città, rappresentata dalla figura vestita di nero sulla sinistra. Sempre sulla sinistra Santa Tecla in preghiera risalta con il suo abito rosso e giallo. Accanto alla Santa, una bambina esprime il suo straziante coloro per la perdita della madre.

Il modello preparatorio, dai particolari più intensi e drammatici, si trova al Metroplitan Museum di New York.  

Chi era Giambattista Tiepolo?

Giambattista Tiepolo, nato a Venezia nel 1696 e morto a Madrid nel 1770, è uno dei più importanti pittori e incisori della repubblica Veneziana di fama nazionale e internazionale. E’ considerato uno dei più importanti esponenti rococò e di decorazione monumentale in Europa, ed è grazie alle sue opere che la tradizione decorativa veneziana torna ad avere un ruolo di primo piano sulla scena artistica.

E’ possibile ammirare le sue opere a Udine, Venezia, Padova, Wurzburg, Madrid, e ovviamente al Duomo di Este nei Colli Euganei. Le sue opere grafiche sono ritenute di grande importanza e sono conservate nei musei più importanti in Europa: Londra, Firenze, Stoccarda, Venezia e Trieste.

Il Tiepolo dà una visione personale del rococò dando importanza alla luminosità atmosferica e creando un nuovo rapporto tra forma, luce e colore e valorizzando il plasticismo della figura umana. Le scene dipinte dall’artista veneziano lasciano trasparire ironia, satira e intelligenza narrativa.

Saint Thecla Praying for the Plague-Stricken Tiepolo

Santa Tecla libera la città di Este dalla peste, modelletto preparatorio,1758-1759, olio su tela, 81,3 x 44,8 cm, Metropolitan Museum of Art, New York

Info tratte da:
Wikipedia, enciclopedia Traccani, Metropolitan Museum di New York