Home » Colli Euganei » Cucina Veneta » Torta Pasqualina

Torta Pasqualina

torta-pasqualina
Una torta tipica pasquale è la Torta Pasqualina.

Le sue origini
Dovete sapere che questo delizioso piatto tipico risale al 1400, era preparata per celebrare la Domenica pasquale dopo Quaresima, periodo segnato dal digiuno. In passato i cattolici durante la Quaresima oltre dall’astenersi dal mangiare la carne, non consumavano uova, latte, e anche cibi grassi.
Come spesso accade nei piatti tipici di origini molto antiche gli ingredienti della torta Pasqualina, uova e formaggio, erano alimenti pregiati che venivano consumati solo nelle grandi ricorrenze. Da qui l’usanza di preparare la Torta Pasqualina a Pasqua solo con le bietole o con gli spinaci.

Significati simbolici
Secondo l’antica tradizione gli strati della pasta della Torta Pasqualina dovevano essere trentatré come l’età di Gesù, per celebrare i suoi anni di vita terrena. Le uova, invece, sono il simbolo della rinascita della vita, del ritorno della primavera e della sconfitta della morte, rappresentavano dunque la vita, la fertilità e il rinnovamento.

Ingredienti per l’impasto:

35 ml Olio

350 ml Acqua

3 gr Sale

300 gr Farina

Preparazione
La prima cosa da fare per la Torta Pasqualina è preparare l’impasto per le sfoglie che dovranno essere 4; due serviranno per  foderare la base della tortiera e due per ricoprire il ricco ripieno. Sciogliete il sale nell’acqua, e in una ciotola capiente mettete la farina e versate l’acqua, quindi aggiungete anche l’olio e cominciate a lavorare l’impasto all’interno della ciotola, quando avrete raccolto tutti gli ingredienti trasferite l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata e continuate a lavorarlo per qualche minuto con le mani finché diventerà liscio, dopodiché suddividetelo in quatto panetti: due più grandi, del peso di circa 300 gr e due più piccoli  del peso di  circa 180 gr. Copriteli con un canovaccio e lasciateli riposare per circa un’ora in un luogo fresco.

Ingredienti:

1 Kg di spinaci freschi

4 cucchiai di olio extravergine di oliva dei Colli Euganei

1 cipolla media tagliata finemente

1 rametto maggiorana

500 gr ricotta fresca

1 uovo

6 uova sode

100 gr parmigiano grattugiato

sale e pepe q.b

noce moscata q.b

Preparazione
Preriscaldare il forno a 170 °C -180 °C.
Preparare 6 uova sode, sgusciarle e metterle da parte
Lavare gli spinaci più volte, perché sono ricchi di terra. Scolare bene. Cuocere a vapore per 3-4 minuti, scolare e strizzare.
In una padella a fuoco medio-basso soffriggere la cipolla con olio d’oliva fino a quando la cipolla sia morbida e trasparente.
Aggiungere gli spinaci, mescolare. Cuocere per 1-2 minuti. Condire con sale e maggiorana
In una ciotola capiente sbattere un uovo con la ricotta e il parmigiano. Aggiungere il mix di verdure e condire con pepe macinato fresco e noce moscata.
Stendere un foglio di pasta sfoglia in una teglia di 25 cm di diametro e forare la parte inferiore con i rebbi di una forchetta (quattro o cinque volte sono sufficienti). Versare la metà del mix di verdure. Scavare sei buchette con il dorso del cucchiaio umido e mettere dentro le uova sode. Versare il resto del mix di verdure. Coprire con il secondo foglio di pasta sfoglia.
Cuocere fino a doratura, circa 40 minuti. È deliziosa tiepida, ma è ottima anche fredda, così da risultare ideale per la scampagnata di Pasquetta o per la colazione di Pasqua.

Ph: MyPersonaltrainer.