Home » Evento » Monselice Jazz Festival

Monselice Jazz Festival

Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
01 giugno
21:30 - 23:30

Luogo
Parco Buzzaccarini, Boschetto dei Frati

Categoria


Monselice Jazz Festival
Parco Buzzaccarini
Venerdì 1 Giugno dalle ore 21.30

Original Straight Jazz Quartet

Dalle ore 19.30 possibilità di cenare
prenotando il tel 340 662 9731

Original Straight Jazz Quartet

 

Il quartetto trova la sua genesi a metà degli anni 90 quando Alberto e Cristian decidono di formare un quartetto di Jazz; da lì a poco si aggiungerà Daniele, con il quale affronteranno le basi dell’improvvisazione partendo dai classici del Jazz più o meno noti incentrandosi non solo sugli aspetti melodico-armonici dei brani ma specialmente timbrici seguendo un approcio armolodico debitore del mondo di Ornette Coleman, fonte principale di ispirazione e base
comune del gruppo.

Per questa speciale serata si aggiungerà Jorg un talentuoso pianista di Lipsia con cui hanno condiviso un mini tour l’anno scorso nella Turingia in Germania. Il repertorio anche in questa occasione sarà composto da standard storici rivisitati però in chiave personale, proprio per dare spazio espressivo a ogni componente del quartetto.

Daniele Masiero: Sax Tenore
Jorg Leistner: Piano
Alberto Travagli: Basso
Cristian Bertazzo: Batteria.

Il filo conduttore che ha ispirato la stesura del programma delle manifestazioni che costituiscono il cuore del MONSELICE JAZZ FESTIVAL 2018 è apparentemente semplice e immediato. E’ appunto la “VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO”.
Tre parole, che diventano complicate, impegnative e di difficile concretizzazione se ci si muove in un ambito culturalmente evoluto, cercando risorse accessibili ma di statura adeguata.

 

Programma Monselice Jazz Festival

L’edizione estiva del festival, ricca di sei appuntamenti con altrettanti gruppi musicali, vedrà lo start-up Venerdì 1 Giugno, quando calcherà il palcoscenico del Parco Buzzaccarini l’ORIGINAL STRAIGHT QUARTET composto da Daniele Masiero, Jörg Leistner, Alberto Travagli e Cristian Bertazzo. I tre italiani hanno volti ben noti agli appassionati locali, perché vivono o gravitano in zona. Valorizzare il territorio è per noi anche proporre risorse locali meritevoli di attenzione. E i tre fanno evidentemente parte di questo genere di risorse. Ad essi si unisce il pianista e arrangiatore di Lipsia Jörg Leistner, che si è spesso ispirato ai Volkslieder (temi popolari tedeschi), e che, perciò, in fatto si valorizzazione locale (la sua) è molto addentro.

Il TRIO TAVOLAZZI-SANTIMONE- PAIO con PIETRO TONOLO si configura invece con presupposti specularmente opposti: il trio è una celebre formazione italiana di respiro e dimensione artistica europei, a cui si aggiunge il tocco veneto del sax miranese di Tonolo. Saranno protagonisti -certamente memorabili- la sera di Venerdì 8 giugno.

Con GLI STELLARI di Gonzo, Brunello, Gallucci, Moresco, Benedetti e Faedo si parla di un gruppo che se non nasce sotto casa (ma Valdagno non è poi così lontana), si esibisce a Padova e Provincia con continuità. Proporranno il loro mainstream non esente da contaminazioni rock, afrocuban, funk e jazz-drum Venerdì 15 Giugno.

Per il BUZZACCARINI JAZZ QUARTET con IRENE ERMOLLI valgono, a maggior titolo, le considerazioni fatte in apertura per l’Original Straight Quartet, perché per i ben noti componenti del gruppo (ovvero il sax tenore “della Rocca” Mauro Silvestrin, il sensibilissimo pianoforte di Marco Andreose e il già citato batterista Cristian Bertazzo e Franco Lion al Contrabbasso), la valente vocalist Irene Ermolli costituisce una vera e propria “ragazza della porta accanto”. Ciò che tuttavia non impedirà di apprezzarne la bravura, la tecnica e la sensibilità venerdì 22 Giugno.

Lo ska jazzificato dei GENGI SKA di Frattini, Bolcato, Tagliasacchi e Scolfaro proviene dalla non remota Legnago, ma è facile incontrare il gruppo anche qui, nei dintorni, occupato a riproporre con perizia piacevoli serate di musiche marcatamente caraibiche. Lo faranno anche al Parco Buzzaccarini Venerdì 29 Giugno.

La rassegna si concluderà con un vero e proprio clou Sabato 7 luglio, visto che al Parco potremo ascoltare il duo “LIBERI” di ANTONELLO SALIS e SIMONE ZANCHINI. “Liberi” è anche l’approccio intellettuale del sardo Salis, che ha un concetto totalizzante sulla musica (lo interessano, per esempio, Mussorgskij, Parker, Mingus, Coltrane, Lester Bowie, l’Art Ensemble di Chicago, la musica popolare di quasi tutto il mondo e certo rock. La fisarmonica e il piano sono gli strumenti con cui si esprime: qui si esibirà in duo col fisarmonicista Zanchini. Crediamo che in termini di valorizzazioni, siano esse locali o no, la summa di Salis costituisca un optimum difficilmente eguagliabile e un richiamo non indifferente per chi non è di qui.

Noi crediamo fermamente che la sua venuta porterà a Monselice un arricchimento culturale nient’affatto trascurabile!

Info:
Parco Buzzaccarini
Via San Giacomo 52, Monselice
Facebook Parco Buzzaccarini – Boschetto dei Frati
Facebook Monselice Jazz Festival
tel 340 662 9731