Home » Colli Euganei » News Euganee » News » Il Bruco Killer dei Cani

Il Bruco Killer dei Cani

Il Bruco Killer dei Cani

Precauzioni, Sintomi, e Profilassi
in caso di contatto

Nella stagione estiva, una delle maggiori minacce dobbiamo affrontare con il nostro amico a quattro zampe riguarda un piccolo e mortale animaletto. La processionaria è una minaccia concreta per l’uomo e per il cane, e non tutti sanno che per il nostro amico peloso può essere addirittura mortale. Ecco allora qualche consiglio per non ritrovarsi impreparati in caso di contatto.

Bruco Killer dei Cani - Colli Euganei
Precauzioni

La prima cosa da fare è legata alla prevenzione: evitate di passeggiare in luoghi in cui è presente il pino nero (pianta parassitata da questo lepidottero). Tenete il cane a guinzaglio e guardate bene il terreno ad ogni passo. Se volete lasciare il vostro cane libero, vi consiglio di fare prima una perlustrazione approfondita della zona.

Contatto e sintomi

Se il cane viene a contatto con la processionaria ve ne accorgete immediatamente, perché i sintomi sono subito evidenti nell’animale (e anche nell’uomo).  Noterete una improvvisa salivazione molto abbondante, seguita dal gonfiore della lingua dovuta all’infiammazione data dei peli urticanti. A volte il contatto risulta essere così forte da gonfiare in maniera estrema la bocca e le mucose, ciò determina una ostruzione delle vie respiratorie che può portare il cane all’asfissia. Successivamente, se non viene trattato, il contatto può portare tramite necrosi alla perdita di porzioni di lingua o bocca. È importante quindi agire con estrema velocità!!!!

Bruco Killer dei Cani - Colli Euganei

Profilassi
Di primaria importanza è portare nell’immediato il cane dal veterinario che provvederà alla profilassi. Ma prima di tutto, appena avvenuto il contatto dovete sciacquare abbondantemente e ripetutamente (anche per 15 minuti) la bocca del cane con acqua e bicarbonato. Questo trattamento risulta molte volte difficile, in primis per il dolore che prova l’animale, poi per la mancata abitudine di alcuni di portare con se acqua, bicarbonato e siringa grande senza ago. Come consuetudine, durante le passeggiate (anche in città), porto sempre con me un piccolo astuccio contenente un sacchettino di bicarbonato ed una siringa (che ci aiuterà a raggiungere con facilità tutte le parti della bocca del cane). Non sottovalutate l’efficacia di questo intervento, in quanto la maggior parte delle volte risulta essere il più utile per eliminare nell’immediato i peli urticanti rimasti nella bocca del peloso. Per più tempo i peli restano conficcati, maggiore sarà la possibilità di necrosi ed asfissia. Non perdete tempo, la rapidità dell’intervento è essenziale per salvare il vostro cane e limitare i danni. Ricordatevi che i peli sono urticanti anche per l’uomo, fate attenzione a non toccarli o a ridurre al minimo il contatto mentre aiutate il vostro cane!

Giada Zandonà